denuncio tutti

Data dell’evento: 15 Febbraio 2020

Collettivo Teatro Prisma (Bari)

Scritto e diretto da Giovanni Gentile

 Con Barbara Grilli

È il 24 Novembre 2009 quando la prima testimone di giustizia calabrese, Lea Garofalo, scompare a Milano senza lasciare tracce. Si saprà poi che è stata barbaramente uccisa da Carlo Cosco, suo ex compagno.
La battaglia di Lea era durata quasi 7 anni, da quel giorno del 2002 in cui era entrata nella caserma dei carabinieri di Petilia Policastro e aveva iniziato a raccontare tutto quello che sapeva sulla mafia calabrese.
La ‘Ndrangheta è un modello di vita, una cultura, uno stato nello Stato, che spaccia, appalta e uccide, e Lea racconta di come Milano sia ormai impregnata di questo malaffare, che ha origini storiche in Calabria ma che ormai ha infettato tutto il Nord Italia. Fa nomi e cognomi, riporta luoghi, ore e date e viene “deportata” con la figlia Denise, ancora bambina, su e giù per l’Italia nel programma di protezione per i testimoni di giustizia.

Giovanni Gentile e Barbara Grilli raccontano del coraggio di Lea, sola contro tutta un’organizzazione mafiosa, contro una cultura radicata da secoli, contro un clan di pericolosi criminali. Ma raccontano anche del cancro ndranghetista che infetta l’edilizia pubblica, l’economia e la finanza e di come la ‘Ndrangheta sia  entrata, prepotentemente, nella stanza dei bottoni.

La compagnia
Il Collettivo Teatro Prisma ha come asse programmatico quello di produrre spettacoli che sappiano provocare una riflessione personale, presupposto di una consapevolezza più attiva e partecipativa. I temi degli spettacoli sono desunti dalla cronaca e da riflessioni socio-politiche, in sintonia con l’impegno civile che vede Giovanni Gentile e Barbara Grilli attivi anche nel campo della formazione e del recupero delle marginalità sociali.

Giovanni Gentile si avvicina alla scrittura e all’arte scenica vincendo a 20 anni il concorso giornalistico universitario nazionale “CINEMAVVENIRE”.
Negli anni successivi muove i primi passi come regista e sceneggiatore per coreografi locali. Studia scrittura teatrale e regia con Pippo Delbono attraverso laboratori da lui tenuti dal 1995 al 1998 in tutta Italia. Quindi frequenta workshop di regia di teatrodanza con Marigia Maggipinto e con Paola Scoppettuolo. Partecipa ai workshop di scrittura creativa e cinematografica tenuti da David Lynch durante la lavorazione, in Polonia, di “Inland Empire”.
Nel 2011 scrive il musical “Io & Miryam”, che ancora oggi, tradotto in più lingue, gira il mondo. Socio fondatore della Compagnia Teatro Prisma nel 2013 e del Collettivo Teatro Prisma nell 2017, porta in scena come autore e regista diverse pièce teatrali, prevalentemente di impegno civile e sociale. Numerosi i premi nazionali ottenuti per la drammaturgia e la regia, come anche nel campo della poesia.

Barbara Grilli  nasce artisticamente a Roma, frequentando tra i 20 e i 23 anni il Teatro Blu, scuola di Acting Training. Tornata a Bari, studia uso del corpo, canto, tecnica vocale e recitazione con formatori regionali e nazionali.
Dal 2014 al 2016 è nella compagnia barese Fibre Parallele, diretta da Licia Lanera, e a Ferrara con  Cathy Marchand del Living Theatre. Le produzioni a cui ha partecipato spaziano da Brecht a Shakespeare, dal musical a Goldoni, da Pirandello a Checov, in teatri di tutta Italia. Dal 2015 entra a far parte della Compagnia Teatro Prisma, con ruolo di protagonista in varie opere di Giovanni Gentile.
Con quest’ultimo fonda nel 2017 il Collettivo Teatro Prisma, dando vita a un duo artistico impegnato a promuovere il Teatro Civile in Italia. Dal 2017 è anche protagonista in diversi millimetraggi, cortometraggi e video musicali. Molto impegnata in teatro per bambini e ragazzi e come formatrice di teatro, dizione ed uso della voce.

Auditorium  ODEION, via delle Filatrici 32 – Giovinazzo (BA)

Ingresso a pagamento Ore 19.30 – Sipario Ore 20.00